automazione

/%1$s al %2$s automazione

Italia terra di robotica. Sapremo organizzare il cambiamento?

2019-06-10T17:06:12+02:0010 Giugno 2019|Value 4 Manager|

Entro i prossimi 3 anni l'87% delle imprese manifatturiere italiane utilizzerà robot di seconda generazione, sistemi avanzati in grado di automatizzare in maniera profonda l’attività industriale, consentendo a macchinari e dispositivi di prendere decisioni e compiere azioni in maniera autonoma, di auto-adattarsi ai cambiamenti della produzione o delle condizioni ambientali e di lavorare anche in situazioni di rischio. Ma se la maggior parte dei dirigenti di impresa è consapevole delle opportunità della robotica avanzata, solo pochi hanno già adottato una strategia che nei prossimi anni consenta di sfruttarne a pieno le potenzialità. È quanto emerge da Advanced Robotics in the Factory of the Future, l'indagine condotta da Boston Consulting Group su 1314 dirigenti di imprese produttive di 12 Stati diversi, tra cui l'Italia. Per il 52% dei dirigenti intervistati a livello globale queste tecnologie diventeranno una parte essenziale della produzione industriale [...]

Industria 4.0, servono nuove competenze e professionalità

2019-02-01T16:48:09+02:0018 Settembre 2018|Value 4 Manager|

In un mondo iper-tecnologico le società devono essere capaci di formare high skill worker con competenze modulate, verso il basso e verso l'alto, per soddisfare il nuovo modo di produrre. C’è spazio per tutti. Mai però avere la presunzione di essere arrivati. Si deve sempre tenere presente che il cambiamento è l’unica certezza. Una delle sostanziali differenze rispetto al passato è data, infatti, da una maggiore volatilità delle competenze, che nascono, si sviluppano e muoiono con cicli molto più brevi rispetto al passato

Automazione, produttività e domanda globale

2019-02-01T16:48:10+02:003 Agosto 2018|Value 4 Manager|

Robotica, automazione, intelligenza artificiale. Da un punto di vista teorico l’assunzione del cocktail della nuova frontiera tecnologica può significare più produttività ovvero fare di più con meno. Non solo, maggiore produttività significa capacità di creare prodotti e servizi a costi più bassi e, di conseguenza, la possibilità di generare un potenziale aumento della domanda. Tuttavia, la determinazione di una dinamica positiva dei mercati è in larga misura dipendente da fattori economici e politici: l’introduzione di tecnologia di automazione e incremento di produttività non è di per sé sufficiente a innescare un circolo virtuoso: in assenza di una domanda globale, la capacità delle aziende di acquisire un aumento di produttività equivale a un esercizio a somma zero.

Macchine utensili, robot e automazione: nel 2017 il mercato italiano cresce del 6,4%

2019-02-01T16:48:10+02:0023 Luglio 2018|Value 4 Manager|

Nel 2017, la produzione italiana di macchine utensili, robot e automazione si è attestata a 6.085 milioni di euro, registrando un aumento del 9,6% rispetto al 2016. Il consumo è cresciuto, del 15,7%, a 4.464 milioni, per effetto dell’ottimo andamento delle consegne sul mercato interno, cresciute del 17,4%, a 2.700 milioni. Le vendite all’estero, in ripresa, del 3,4%, a 3.165 milioni di euro, hanno assicurato all’Italia, anche quest’anno, il terzo posto tra gli esportatori, alle spalle di Germania e Giappone. Le importazioni sono aumentate del 13,2%, attestandosi a 1.764 milioni; la quota di mercato coperta da macchinari stranieri è risultata pari al 39,5%.

Automazione, Robotica e Intelligenza Artificiale: occupazione a rischio?

2019-02-01T16:48:10+02:0019 Luglio 2018|Value 4 Manager|

Secondo quanto si afferma nel Report "UK and Economic Outlook 2020" pubblicato da PwC, il combinato disposto delle tecnologie attinenti la trasformazione digitale – in massima sintesi ascrivibile ad automazione, robotica e intelligenza artificiale – causerà nei prossimi 20 anni una perdita di posti di lavoro attorno al 20%. Stima che, nonostante sia riferita al mercato della Gran Bretagna, può essere per buona approssimazione estesa ad altri paesi ad economia avanzata.