WE ARE PENTACONSULTING

Chi Siamo

Divi will change the way you build websites forever. The advanced page builder makes it possible to build truly dynamic pages without learning code.

A Chi ci Rivolgiamo

Divi will change the way you build websites forever. The advanced page builder makes it possible to build truly dynamic pages without learning code.

Value for Manager

Divi will change the way you build websites forever. The advanced page builder makes it possible to build truly dynamic pages without learning code.

Mappe Mentali

Divi will change the way you build websites forever. The advanced page builder makes it possible to build truly dynamic pages without learning code.

Il partner per un vantaggio competitivo nello sviluppo del business, dell’organizzazione e delle persone

MACRO AREE COMPETENZE – Portfolio servizi

SVILUPPO GOVERNANCE AZIENDE

CONSULENZA di Direzione per Proprietà – Top Management

SVILUPPO CAPACITA’ DI COMPETERE

Metodi – Comunicazione – Formazione

SVILUPPO BUSINESS

Integrated Business Communication Platform

SVILUPPO COMUNICAZIONE BUSINESS

ISBP (integrated sales booster platform)

Sviluppo INDUSTRY 4.0 – MERCATO PLM

Mercato – Soluzioni – Metodi

Automazione, produttività e domanda globale

Robotica, automazione, intelligenza artificiale. Da un punto di vista teorico l’assunzione del cocktail della nuova frontiera tecnologica può significare più produttività ovvero fare di più con meno. Non solo, maggiore produttività significa capacità di creare prodotti e servizi a costi più bassi e, di conseguenza, la possibilità di generare un potenziale aumento della domanda.
Tuttavia, la determinazione di una dinamica positiva dei mercati è in larga misura dipendente da fattori economici e politici: l’introduzione di tecnologia di automazione e incremento di produttività non è di per sé sufficiente a innescare un circolo virtuoso: in assenza di una domanda globale, la capacità delle aziende di acquisire un aumento di produttività equivale a un esercizio a somma zero.

Industria 4.0, impresa interconnessa e cybersecurity

L’architettura di sicurezza deve essere aggiornata coerentemente alla sostanziale trasformazione che innesca il deployment di infrastruttura IoT e prevedere una diversificata protezione dei dispositivi fisici, delle reti, dei sistemi, delle applicazioni di controllo e analisi, dei dati. Una logica di difesa globale, end to end, che possa essere estesa dal singolo device alla rete e alla sua infrastruttura e, non ultimo, alla piattaforma cloud.
La cybersecurity è la risposta per risolvere le esigenze di protezione integrata in ciascun segmento del conglomerato IT-OT, garantendo disponibilità e affidabilità delle comunicazioni, dalla dimensione edge – operazionale e di produzione – dove i dati vengono raccolti, alla dimensione cloud dove i dati vengono convogliati, elaborati e analizzati.

La futuribile ascesa dell’Intelligenza Artificiale e del Machine Learning

Siamo testimoni di un paradosso: lo straordinario progresso tecnologico degli utlimi dieci anni non è correlato a un altrettanto straordinaria crescita della produttività. Come affermato in passato da Robert Solow, premio Nobel per l’economia nel 1987: “You can see the computer age everywhere but in the productivity statistics”. Affermazione che suona ancora più vera ai giorni nostri, periodo nel quale l’Intelligenza Artificiale si candida ad essere il nuovo motore dell’economia digitale.

Trasformazione digitale: l’affermazione del modello Real-Time to Market

Time to Market ovvero il tempo che intercorre dall’ideazione di un prodotto alla sua effettiva commercializzazione. E’ un’espressione che raramente si sente usare nelle innumerevoli discussioni che hanno come oggetto la trasformazione digitale. Eppure è proprio il Time to Market che nel corso di questi anni ha condizionato i fondamentali dell’evoluzione tecnologica a supporto della trasformazione digitale. In ogni suo ambito. La velocità che caratterizza il mercato e i consumi necessita di Real-Time to Market.

Macchine utensili, robot e automazione: nel 2017 il mercato italiano cresce del 6,4%

Nel 2017, la produzione italiana di macchine utensili, robot e automazione si è attestata a 6.085 milioni di euro, registrando un aumento del 9,6% rispetto al 2016. Il consumo è cresciuto, del 15,7%, a 4.464 milioni, per effetto dell’ottimo andamento delle consegne sul mercato interno, cresciute del 17,4%, a 2.700 milioni. Le vendite all’estero, in ripresa, del 3,4%, a 3.165 milioni di euro, hanno assicurato all’Italia, anche quest’anno, il terzo posto tra gli esportatori, alle spalle di Germania e Giappone. Le importazioni sono aumentate del 13,2%, attestandosi a 1.764 milioni; la quota di mercato coperta da macchinari stranieri è risultata pari al 39,5%.

Federmacchine, nel 2017 il comparto cresce di quasi il 10%

Più che positivo il conto economico dell’industria italiana costruttrice di beni strumentali nel corso del 2017. Secondo i dati di consuntivo presentati da Federmacchine il fatturato delle 5.150 imprese appartenenti ai tredici comparti dell’associazione ha raggiunto nell’anno i 46,6 miliardi di euro, mettendo a segno un incremento del 9,7% rispetto all’anno precedente, stabilendo così un nuovo massimo storico equivalente al 2,7% del prodotto interno lorodo.

Industry Big Event 2018, progettare valore alla velocità del mercato

Progettare il Valore diventa l’obiettivo attuale e futuro dei responsabili dello sviluppo di nuovi prodotti e/o servizi. In un mondo che si muove a velocità straordinaria la parola d’ordine è acquisire rinnovate competenze, capacità e conoscenza. E questo uno dei temi che saranno trattati nel corso della quinta edizione di IBE, l’evento promosso da Pentaconsulting dedicato all’innovazione, alla capacità di generare/progettare valore a supporto di una rinnovata competitività in un mondo globalizzato

Automazione, Robotica e Intelligenza Artificiale: occupazione a rischio?

Secondo quanto si afferma nel Report “UK and Economic Outlook 2020” pubblicato da PwC, il combinato disposto delle tecnologie attinenti la trasformazione digitale – in massima sintesi ascrivibile ad automazione, robotica e intelligenza artificiale – causerà nei prossimi 20 anni una perdita di posti di lavoro attorno al 20%. Stima che, nonostante sia riferita al mercato della Gran Bretagna, può essere per buona approssimazione estesa ad altri paesi ad economia avanzata.

Produttività, la tecnologia non basta

Siamo nel pieno di una rivoluzione tecnologica. La progressione dell’innovazione ha reso disponibili nuovi fattori abilitanti una rinnovata competitività. Eppure tutto ciò non si è ancora tradotto in un aumento generalizzato della produttività. Gli studi del Fondo...

Alleanza PTC-Rockwell Automation nel segno della convergenza digitale

L'IoT diventa il motore di nuove alleanze tra giganti della tecnologia. L'annuncio odierno riguarda la partnership tra PTC e Rockwell Automation ed è finalizzato ad accelerare la trasformazione digitale delle imprese creando le premessze per una più rapida...

A CHI CI RIVOLGIAMO

Proprietario - Azionista

Proprietario - Azionista

Lorem Ipsum

Direzione Marketing

Direzione Marketing

Lorem Ipsum

Direzione Generale - Top Management

Direzione Generale - Top Management

Lorem Ipsum

Responsabile Comunicazione

Responsabile Comunicazione

Lorem Ipsum

Direzione Vendite - Commerciale

Direzione Vendite - Commerciale

Lorem Ipsum

Direzione Tecnica

Direzione Tecnica

Lorem Ipsum

EVENTIMPRESA

In un mondo in continuo cambiamento, per poter competere, le aziende devono comprendere gli ambiti ed i limiti di utilizzo delle soluzioni software a supporto della realizzazione dei prodotti. In quest’ottica Eventimpresa rappresenta l’iniziativa in grado di creare un approfondito livello di consapevolezza attraverso Eventi in cui si espongono chiaramente i temi da affrontare e il percorso che porta alla loro soluzione. Un sistema virtuoso in cui esperti, fornitori e utenti possono interagire.

MAPPE MENTALI

Ideate dallo Psicologo inglese Tony Buzan intorno al 1969, sono forme di rappresentazione grafica-interconnessa del pensiero, della conoscenza, di percorsi attuativi mediante associazioni. Ciò in sintonia con la naturale predisposizione della mente umana a ragionare per immagini e ad associare dati per ottenerne informazioni, strutturare percorsi e prendere decisioni.