UA-89341584-1 Industry Big Event: Decidere nell’era del cambiamento esponenziale – Via Ampere 2 Politecnico di Milano – pentaconsulting

Prossimi Eventi

Caricamento Eventi

« Tutti Eventi

  • Questo evento è passato.

Industry Big Event: Decidere nell’era del cambiamento esponenziale – Via Ampere 2 Politecnico di Milano

11 novembre 2016 @ 9:30 - 13:30

ibe_trasparentTEMA DELL’INCONTRO

Il successo, o addirittura la sopravvivenza, nel mercato globale esige continua innovazione e capacità di gestire efficacemente il cambiamento continuo. Tutto questo indipendentemente dai settori e mercati specifici. In passato i cambiamenti erano scanditi da ere o generazioni di: modelli organizzativi, architetture di sistemi informatici di supporto, modelli di business. L’esperienza acquisita e maturata nell’affrontare questi cambiamenti come eventi puntuali e localizzati era la base per pianificare e affrontare quelli successivi. Comunque queste fasi di cambiamento potevano essere considerate passi di transizione tra una situazione stabile e la successiva.

Oggi la durata di una fase che possa considerarsi stabile è oramai inferiore, nelle aziende, al tempo di attuazione del cambiamento e tende inesorabilmente a diminuire, ed il fenomeno è del tutto generale.

L’osservazione del cambiamento ci ha portato a comprendere che sempre più soluzioni, metodi, architetture ICT e tecnologie abilitanti evolvono non linearmente ma esponenzialmente o più che esponenzialmente, avvicinandoci al raggiungimento del punto di singolarità. Tutto ciò mostra chiaramente che il futuro non può essere affrontato efficacemente se ci si basa solo sulle esperienze passate.

A CHI È RIVOLTO

Management, a chi è responsabile/coinvolto nel NPD ( New Products Development), a chi è responsabile delle strategie di evoluzione dell’Azienda. In sintesi chi deve PRIMA vedere, poi definire e capire a fondo il PROBLEMA nel suo CONTESTO.

AGENDA

Chairman: Umberto Cugini – Massimo Fucci

09.00 Registrazione partecipanti, welcome coffee

09.30 Saluti e apertura lavori – E. Gatti, Direttore Generale Fondazione Politecnico di Milano

Il Contesto

09.40 Oggi 4.0, ma domani? (U. Cugini – Politecnico di Milano)
10.00  Innovazione sostenibile: esiste una ricetta? (F. Iervolino –Deloitte)

Enabling Technologies Panel
10.20 
L’opportunità della Digitalizzazione per l’Industria Italiana: Innovazione di Business Model e Ottimizzazione delle Operation abilitate dal digitale (M. Dalmazzoni – Cisco)
10.40 
Aziende manifatturiere e digital transformation: quale futuro (L. Cipollini- Siemens PLM Software)
11.00
L’automazione PC-based al centro della Smart Factory (D. Perna – Beckhoff)
11.20 
Multicanalità per integrare i canali in un’esperienza di interazione più ampia (C. Caporizzi – GMDE)

Business Case
11.40 Un caso di eccellenza del Made in Italy (A. Fuggetta – Cefriel)
12.00 Vivere del cambiamento (R. Siagri – Eurotech)
12.20 Dalla Fabbrica 4.0 fino al Cloud: il governo e la valorizzazione dei dati prodotti e raccolti (S. Avogadro – Mind Mercatis)

Ricerca Applicata
12.40 La Fondazione a supporto dell’Innovazione: (S. Mainetti – PoliHub)

Il Futuro
13.00 Singolare la Singolarità (M. Maiocchi – Opificio di Disegno Industriale Potenziale)

13.30 Dibattito interattivo (M.Fucci)

Chiusura lavori e business lunch

 

DICONO I RELATORI…

Massimo FucciMassimo Fucci, CEO Pentaconsulting: Il mondo cambia. Cambiano le esigenze, le aspettative, le capacià di spesa, di contro, le aziende che vogliono continuare a competere con successo, debbono cambiare, nell’ordine: cultura aziendale, il processo di sviluppo e le tecnologie e le infrastrutture abilitanti, il tutto mantenendo l’operatività.
IBE ha nel suo DNA una duplice natura, stressare la natura del cambiamento continuo ed il suo impatto nel quotidiano di oggi stesso. Una linea di tendenza in cui cultura, collaborazione e integrazione non sono più un di cui, ma rappresentano il fattore critico di successo sul quale si gioca la capacità di competere delle aziende. Un fatto non solo tecnologico, ma sempre di più di cultura aziendale e di management. Alcuni fatti recenti ne sono la prova provata. Un contesto in cui apprendere, condividere e pensare.

Simone Avogadro

Simone Avogadro – CEO Mind-Mercatis: in un contesto in cui tutto cambia, dove il mondo dell’internet 2.0 si evolve con il modello della Fabbrica 4.0, è fondamentale avere dei momenti di riflessione e confronto sul mondo tecnologico che cambia intorno a noi. Ecco quindi che partecipare a IBE 2016 diventa l’occasione d’incontro e condivisione tra noi tutti che siamo coinvolti dal cambiamento organizzativo e tecnologica che ci pervade. Partecipare è quindi un momento di riflessione per tutti, ma sarà anche occasione per noi di condividere come sia oggi sempre più possibile orchestrare il cambiamento tecnologico e organizzativo garantendo la Governance delle decisioni e strategie aziendali. Perché chi oggi già vive il cambiamento sta già pensando ad un’ulteriore salto d’innovazione, ovvero al modello di Azienda 5.0. Ci vediamo ad IBE 2016.

Carlo Caporizzi

Carlo Caporizzi, CEO & Shareholder di GMDE: in ambito in cui tutto cambia velocemente anche la capacità di comunicare delle aziende deve cambiare alla stessa velocità.
Se il vostro business è determinato dalla condivisione di ogni informazione sui vostri prodotti, ben sapete che questa va fatta nel minor tempo possibile e coerentemente fra tutti i canali di interazione con i consumatori. I clienti cercano informazioni sui prodotti ovunque, aderendo anche ai social network e scaricando applicazioni su dispositivi mobili. I contenuti devono essere gestiti in modalità multimediale affinché possano essere distribuiti e fruibili su canali multimodali, in maniera continuativa, progettando nuovi flussi organizzativi e adottando strumenti per massimizzare il proprio bacino di clienti. A IBE trovate alcune risposte per gestire il cambiamento in atto, ma soprattutto per guidarlo anche attraverso le evoluzioni future in cui cloud e pay per use saranno due elementi caratterizzanti dei nuovi modelli di business.

Michele DalmazzoniMichele Dalmazzoni, Collaboration Architecture e Customers Business Outcomes leader, Cisco Italia: Il cambiamento è diventato un imperativo per ogni azienda, indipendentemente dalle sue dimensioni. Gestirlo al meglio implica una profonda revisione di metodologie e processi di business, oltre che l’adozione del digitale come leva di trasformazione e innovazione. Per affrontare il cambiamento è importante analizzarne tutte le sfaccettature, aprirsi alle esperienze di chi ha già “sperimentato” e comprendere la portata delle tecnologie che abilitano la trasformazione. L’agenda dell’evento è ricca, ben diversificata e costruita per affrontare tutti gli aspetti di cui un’azienda deve tenere conto: dall’analisi del contesto, alle esperienze concrete, sino ad arrivare alle tecnologie disponibili e alla loro implementazione per la realizzazione dell’impresa 4.0.

Umberto Cugini

Umberto Cugini, Politecnico di Milano: da qualche tempo siamo tutti bersagliati da articoli, interviste, convegni, dichiarazioni riguardanti: Industria 4.0, quarta rivoluzione industriale, Smart Manufacturing, IoT, Digital Factory, Digital Manufacturing etc. etc. Ovviamente i Comunicatori di tutto questo sono: consulenti, vendors, accademici, politici, intermediatori vari per accedere a potenziali finanziamenti, per partecipare a cluster, gruppi di approfondimento, cordate varie. La caratteristica comune di tutta questa comunicazione, di questi eventi è la presentazione di metodi e strumenti per affrontare e risolvere l’incombente problema che guarda caso i proponenti hanno a disposizione e di cui sono esperti, e quindi la urgenza di adeguarsi e di far partire progetti. Il target di tutto ciò sono le industrie grandi, piccole e medie che sembrano essere totalmente all’oscuro di questo cambiamento epocale che le dovrebbe coinvolgere. Forse prima di correre a scegliere qualcosa o qualcuno, prima di decidere sarebbe sensato ed utile capire cosa e perché tutto sta cambiando e a velocità crescente. Questo è l’obiettivo del nostro incontro: Decidere nell’era del cambiamento esponenziale.

Alfonso Fuggetta

Alfonso Fuggetta, AD e Direttore Scientifico di CEFRIEL – Politecnico di Milano: Le innovazioni che stiamo vivendo non sono una moda del momento. Sono qui per restare e stanno già avendo un impatto che sta profondamente e radicalmente cambiando il posizionamento competitivo delle imprese. Tutto il settore del manifatturiero è coinvolto in questa rivoluzione e non può più attendere o tergiversare. È necessaria una azione decisa e intensa per mantenere alto (e anzi incrementare) il livello competitivo delle nostre imprese. Quest’incontro è un’occasione per discutere questi problemi nel concreto di esperienze aziendali e attingendo alle conoscenze e al know-how di centri di ricerca e innovazione che operano nel nostro territorio. Una occasione da non perdere per affrontare al meglio le sfide poste per il futuro delle nostre imprese.

Francesco Iervolino

Francesco Iervolino, Partner, Strategy & Innovation, Deloitte: Il periodo di forte spinta innovativa che stiamo vivendo richiede un’attenta riflessione su come l’innovazione sta influenzando i diversi business oggi e come li influenzerà nei prossimi anni. L’Industry Big Event è un’importante occasione per assistere allo stimolante confronto tra esperti di innovazione, rappresentanti dell’ecosistema milanese, che illustreranno la loro visione strategica in merito agli effetti sociali ed economici dello sviluppo tecnologico in atto. Nell’ambito dell’innovazione Deloitte ha da tempo assunto il ruolo di connettore tra start up tecnologiche e grandi aziende alla ricerca di soluzioni innovative per competere in un contesto in continua evoluzione.
Con il programma Officine Innovazione, Deloitte si posiziona tra i primari player nell’ambito della gestione di questi cambiamenti il cui potenziale potrà sicuramente portare enormi vantaggi. D’altro canto occorrerà prestare la massima attenzione ad eventuali rischi connessi alla sostenibilità ambientale, industriale e alla cyber security.

Marco Maiocchi small

Marco Maiocchi, Docente di Disegno Industriale, Politecnico di Milano: La velocità con cui il mondo si continua a modificare è sorprendentemente elevata. Di più, non si tratta di velocità di cambiamento, ma di accelerazione. Oggi, chi governa un’impresa, deve avere la consapevolezza non di ciò che oggi si fa e che è possibile fare, ma deve presentire quello che succederà, ed essere pronto ad adeguarsi, o, meglio ancora, a precedere. E i cambiamenti non sono banalmente tecnologici: quelli comportano ripercussioni in tutti i settori della vita, che sono in grado di modificare comportamenti di individui e masse, di organizzazioni aziendali e di società intere. Dobbiamo aspettarci trasformazioni nella produzione, nella finanza, nei consumi, nei rapporti con le forze del lavoro, con le leggi di stati, che continuano a essere indipendenti e autonomi, a dispetto di una totale permeabilità a incontrollabili fenomeni economici e finanziari abilitati dalle reti. Cosa può aiutare a preparare il futuro? La consapevolezza del doverlo fare e la capacità di intraprendere un dibattito continuo su scenari e sul ruolo dell’impresa nella nostra società in continua trasformazione. Non bastano informazioni e conoscenze tecniche sulle future novità, ma è necessaria una preparazione culturale al cambiamento. Non corsi, ma riflessioni. Per questo ritengo importante, e diverso, partecipare a questo nuovo passo compiuto da Industry Big Event.

Duilio Perna

Duilio Perna, Sales Manager, Beckhoff Italia: Siamo lieti di partecipare al Big Event anche quest’anno. Beckhoff crede di contribuire proficuamente alla discussione, portando il proprio pensiero e i fatti generati sull’innovazione in corso nel mondo del manufacturing. Il nostro obiettivo pertanto sarà quello di condividere la visione di Beckhoff sul tema dell’Industrie 4.0, le esperienze maturate e gli sviluppi perseguiti per indirizzare gli operatori del mondo dell’automazione verso la prospettiva reale della fabbrica intelligente. Vogliamo parlare al management delle società presenti all’evento, per offrire i benefici derivanti dall’adozione della tecnologia di automazione basata su PC nel contesto della fabbrica intelligente. Saremo inoltre interessati ad ascoltare le tendenze che società di altri settori portano in questo dinamico contesto, in modo da verificare l’organicità e lo stato di avanzamento dell’innovazione tecnologica degli svariati comparti che concorrono alla globale progressione della quarta rivoluzione industriale in Italia.

Gian Luca Sacco

Gian Luca Sacco, EMEA Marketing Director, Siemens Industry Software: IBE 2016, terza edizione dell’Industry Big Event, costituisce un momento di riflessione in cui pensare al cambiamento e alle risposte necessarie da fornire in termini di cultura aziendale e di infrastrutture abilitanti. Oggi le aziende debbono comprendere che la governance del processo di sviluppo dei prodotti è alla base di ogni successo. La risposta risiede negli ambienti integrati e collaborativi, in grado anche di simulare in tutte le fasi il comportamento reale dei prodotti. IBE si propone di fornire risposte a coloro che si interrogano su come strutturarsi per rimanere competitivi nel tempo.

Roberto Siagri

Roberto Siagri, President & CEO, Eurotech: L’Internet delle cose (IoT) è la manifestazione che la materia prima di questa nuova era è costituita dai dati, che sono la nuova fonte d’innovazione e possono dare un nuovo slancio di competitività e sostenibilità alle imprese. Per poter cogliere a pieno i vantaggi di questa trasformazione digitale, le organizzazioni avranno bisogno di raccogliere i dati provenienti dal mondo operativo (mondo OT) in cui i dati vengono generati e connetterli al mondo IT, ovvero la da dove i dati verranno usati. La nostra strategia IoT, basata sui “building blocks”, riduce i rischi diventando uno strumento complementare che rafforza l’agilità e l’efficienza di un’organizzazione a diversi livelli. Questo consente ai clienti di concentrarsi sul loro business senza dover diventare esperti di hardware, software, comunicazioni o scalabilità dell’infrastruttura. Il tema dell’Industry 4.0 è per noi un fattore fondamentale per consentire alle aziende di evolvere in un mondo estremamente competitivo, motivo per cui abbiamo deciso di prendere parte all’Industry Big Event.

Il numero di partecipanti è limitato da esigenze logistico-organizzative. La partecipazione all’evento – previa registrazione – è subordinata ad email di conferma da parte di EventImpresa. Per iscrizioni compilare il FORM.

 

Sponsor Platinum:

Sponsor Gold:

In collaborazione con:

Media Partner:

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Seguici su:
20

Dettagli

Data:
11 novembre 2016
Ora:
9:30 - 13:30
Evento Tag:
Sito web:
http://www.industrybigevent.it

Organizzatore

Pentaconsulting
Telefono:
02.92958990
Email:
pentaconsulting@pentaconsulting.it
Sito web:
www.pentaconsulting.it

Luogo

Politecnico di Milano – Aula Rogers, Via Ampere 2 – 20133 Milano
Via Ampere 2
Milano, 20133 Italia
+ Google Map:
Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial