Un recente studio di ricerca di Deloitte in collaborazione con il Council on Competitiveness e con la Singularity University, dal titolo “Exponential Technologies in Manufacturing”, ha come obiettivi principali la scoperta delle opportunità e ostacoli che i produttori devono affrontare nella valutazione e nell’adozione delle tecnologie emergenti per sfruttarle al meglio.

Lo studio definisce le tecnologie esponenziali che consentono il cambiamento a un ritmo accelerato, non lineare, facilitato da progressi sostanziali e riduzione dei costi.

I punti chiave dello studio includono:

  • Si prevede che il mercato delle Blockchain crescerà con un tasso di crescita medio annuo (CAGR) del 61,5% tra il 2016 e il 2021, passando da 0,2 a 2,3 miliardi di dollari nel 2021. I segmenti più importanti sono i servizi finanziari e aziendali, la tecnologia, i media e le telecomunicazioni. I più grandi protocolli includono Bitcoin, Ethereum e Ripple. Deloitte ha rilevato che le banche hanno risparmiato tra 8 e 12 miliardi di dollari all’anno utilizzando le tecnologie blockchain per migliorare l’efficienza operativa.

  • Si prevede che il mercato dell’Intelligenza Artificiale (IA) crescerà da 8 a 72 miliardi di dollari dal 2016 al 2021, con un CAGR del 55,1%. Oggi l’intelligenza artificiale viene utilizzata per consentire la robotica collaborativa, i flussi di lavoro automatizzati basati sull’analisi predittiva, migliorare il reclutamento e la fidelizzazione degli esperti di produzione e ottimizzare l’efficacia di apparecchiature e impianti. Ci sono centinaia di potenziali casi d’uso per l’intelligenza artificiale nella produzione che rendono quest’area una di quelle con i maggiori investimenti. Le tecnologie dell’IA, chiamate tecnologie cognitive, includono: apprendimento automatico; visione computerizzata; elaborazione del linguaggio naturale; riconoscimento vocale; robotica; ottimizzazione; sistemi basati su regole; pianificazione e programmazione. In particolare, l’apprendimento automatico si riferisce alla capacità dei sistemi informatici di migliorare le loro prestazioni attraverso l’esposizione ai dati, senza la necessità di seguire istruzioni esplicitamente programmate.

  • Il mercato della stampa 3D è previsto crescere da 13 a 36 miliardi di dollari dal 2016 al 2021, con un CAGR del 22,3%. Entro il 2020, il 75% delle attività produttive in tutto il mondo potrebbe utilizzare strumenti, attrezzature e dime stampati in 3D per la produzione di prodotti finiti. Deloitte prevede che i progetti automobilistici, la stampa rapida di prototipi e la stampa di parti aerospaziali e di difesa saranno i più grandi segmenti di produzione. I segmenti in più rapida crescita di questa tecnologia oggi includono la stampa di impianti dentali, la stampa di protesi e dispositivi medici e la creazione e la stampa di prototipi.

  • La spesa della robotica avanzata aumenterà da 92 a 225 miliardi di dollari dal 2016 al 2021, con un CAGR del 19,7% con la più rapida crescita nei settori dei prodotti di largo consumo, dell’assistenza sanitaria e della distribuzione. La robotica viene sempre più adottata nella produzione aerospaziale per aumentare la qualità del prodotto, i rendimenti, ridurre i costi operativi e migliorare le prestazioni di produzione.